mercoledì 27 gennaio 2010

Orsi ruggenti a Milano






Giornata pesante in borsa a piazza affari oggi. Il Ftse mib ha chiuso in ribasso dell'1,83% a quota 21997 punti, sotto l'importantissimo livello di 22 mila punti.  La discesa di oggi è frutto di crolli abbastanza significativi di due titoli come Fiat (-5%) e Unicredit (-2,8%) che hanno un peso rilevante sul nostro indice. Abbastanza preoccupante il raffronto rispetto al resto d'Europa ( Dax tedesco è sceso solo dello 0,45% , Londra dell1,13% e Parigi dell'1,24%). Insomma per farla breve siamo molto più deboli delle altre borse. Chi ha fatto peggio è Madrid che ha lasciato sul piatto il 2,8% ma lì è un altro discorso, la Spagna è un paese a rischio ed è ancora in recessione rispetto al resto d'europa. Ancora peggio la borsa di Atene -4,6% sotto un vero e proprio attacco speculativo..le voci sul possibile default della Grecia nei prossimi 6 mesi si fanno più insistenti



La situazione è diventata a dir poco preoccupante per il nostro indice e i prossimi obiettivi sono 21830 punti e successivamente 21500. Nel caso ci fosse un tentativo di rimbalzo domani le quote da monitorare saranno 22200 e successivamente 22400 punti. Il trend rimane negativo, e l'ultimo supporto passa a 21500 punti ( passa la media mobile a 200 periodi, quella più importante e di lungo periodo). Da monitorare anche i titoli presi di mira oggi Unicredit , vicino al livello psicologico, e non solo, dei 2 euro e Fiat che oggi ha rotto i 9 euro domani probabilmente andrà a testare la sua media mobile a 200 giorni passante per 8,90 euro.    




Su Unicredit si potrebbe azzardare qualche acquisto sulla tenuta dei 2 euro ma con stop loss a 1,97 e take profit a 2,05-2,10. Su Fiat si potrebbe comprare attorno agli 8,90 e vedere cosa succede, stop loss a 8,85. I due titoli sono entrambi in forte ipervenduto e fare qualche operazione andando contro il trend principale è potenzialmente molto pericoloso, quindi prestare massima attenzione a queste operazioni.



1 commento:

  1. Mi sembra molto interessante..ma cosa ne pensi dello stop loss relativo al take profit che il livello di stake older ha ottenuto grazie alla join venture?
    RA

    RispondiElimina