mercoledì 13 gennaio 2010

Qualche presa di beneficio oggi...


Dopo i dati deludenti di ieri sera di Alcoa, le borse hanno deciso di prendersi una pausa dai rialzi dei giorni scorsi. A Milano il Ftse Mib ha perso lo 0,80%. Domattina è probabile un rimbalzo verso quota 23700 punti in scia al recupero finale di questa sera di wall street. In caso contrario il supporto posto a 23500 punti già testato oggi potrebbe essere un livello molto importante da tenere d'occhio. In caso di rotture al ribasso di questo livello potremmo assistere ad un rapido ritorno a quota 23350 punti e successivamente a 23200.




Nonostante Alcoa, nonostante l'ipercomprato, nonostante i problemi della Grecia ( si parla di dati di bilancio a dir poco sbagliati o manipolati a proprio piacimento), nonostante le scarse indicazioni provenienti dal fronte macro, Wall street tiene duro e notizia delle notizie recupera mezzo punto nell'ultima mezz'ora. Sembra che sia lo sport preferito dagli speculatori-manipolatori, quello di far salire le quotazioni nell'ultima mezz'ora di contrattazioni. Il Dow Jones lascia sul terreno un misero 0,35% , insomma tutto tranquillo per chi investe in Usa. Il trend rimane copiosamente rialzista ma domani alle 20 ora italiana ci sarà lo scossone:  La FED pubblicherà  il Beige Book sulla situazione dell’economia negli Stati Uniti.  A mio avviso non sarà un rapporto esaltante e qualche mezzo punto percentuale l'indice americano potrebbe lasciarlo. Se venisse rotto il minimo odierno attorno a 10570 punti ci sarebbe spazio di discesa fino a 10500 punti. Difficile questo scenario considerando la forza dell'indice di questi ultimi giorni. In caso di notizie positive il dow potrebbe portarsi facilmente su nuovi massimi superata la soglia dei 10665 punti. 

1 commento: