venerdì 5 febbraio 2010

"May Day", "May Day" ..Milano crolla anche oggi -2,8%

"May Day", "May Day" stiamo andando a picco, stiamo precipitando. Cari lettori, non si tratta di una frase presa dal celebre film Top Gun ma di cosa è successo oggi in Borsa a Milano. La giornata si è aperta da subito in negativo, e nel giro di poche ore il calo è diventato importante. Attorno a mezzogiorno ho comprato unicredit sui minimi chiudendole in profitto del 2,5% ( vedi operazioni condivise ). Il calo odierno è davvero preoccupante perchè segue il crollo di ieri, in due giorni l'indice è sceso di quasi il 6,5%! La chiusura sui minimi di seduta, nonchè della settimana lascia ben poche speranze per lunedì. L'indice italiano ha chiuso a 20815 punti in ribasso del 2,75%. Anche il resto d'europa è andato male e Wall Street al momento è nettamente al di sotto dei 10 mila punti. La volatilità quest'oggi è stata elevatissima ma il recupero del primo pomeriggio è sfumato in chiusura. Per lunedì i livelli da monitorare saranno attorno ai 20600-20500 punti in un primo momento dove dovrebbero tornare gli acquisti e in caso di ulteriori rotture al ribasso potremmo scendere facilmente sui 20400 punti.  Gli oscillatori tuttavia segnalano un ipervenduto importante e dopo l'apertura potrebbe esserci un discreto tentativo di rimbalzo. I primi livelli da monitore in tal senso passano sulla resistenza a 21 mila punti e successivamente a 21200. Da segnalare quest'oggi l'allontanamento netto dalla media mobile a 200 giorni, che si aggira in area 21600 punti.


Nessun commento:

Posta un commento