venerdì 19 febbraio 2010

Settimana brillante per Milano +3,5%

Le borse europee chiudono la settimana con la quinta seduta consecutiva in rialzo. Londra +0,7%, Parigi +0,6% Francoforte +0,8% e Milano maglia nera con solo +0,4%.Il Ftse Mib ha chiuso la settimana a 21772 punti in recupero di quasi 3,5% rispetto alla chiusura di venerdì scorso. Il comparto automobilistico si è distinto quest'oggi con Fiat (+2,3%) e la controllante Exor (+1,6%). Tra gli industriali buon rialzo per Pirelli (+2,3% ) che ha beneficiato di una raccomandazione positiva di Morgan Stanley. Bene anche AnsaldoSts (+2,4%), Autogrill(+3,5%) e Luxottica (+2%) che hanno beneficiato del rafforzamento del dollaro. I bancari hanno chiuso senza scossoni : Unicredit(+0,1%)  e Intesa (+1%) . Il petrolio quota al momento a 79,8 dollari al barile mentre il cambio euro-dollaro è a 1,359. La situazione sui mercati sembra tornata tranquilla dopo gli scossoni della settimana scorsa, che si tratti della quiete prima della tempesta? Difficile dirlo, ma vorrei segnalare il nuovo rialzo del prezzo dell'oro (ora a 1120 dollari l'oncia). Dai grafici qui in basso potrete notare che a dicembre 2009 l'oro era arrivato a 1200 dollari ma contemporaneamente il cambio euro-dollaro era a 1,50. Questo significa che a dicembre l'oro andava a 800 euro all'oncia. Usando le quotazioni odierne invece si ottiene un valore di 824 euro l'oncia...(che sarebbe il nuovo record assoluto). In tempo di crisi l'oro rimane sempre il bene rifugio preferito o mi sbaglio? 


Nessun commento:

Posta un commento