domenica 2 maggio 2010

Analisi Ftse Mib, Dow Jones e Gas naturale

Facendo un'analisi di lungo periodo sul nostro indice di borsa  (Ftse Mib) si può notare che il trend generale a partire da novembre 2009 è diventato alquanto neutrale. Dopo vari mesi di su e giù, nella scorsa settimana il trend è diventato ribassista. Infatti, i prezzi hanno tagliato dall'alto verso il basso numerose medie mobili di medio e di lungo periodo. In particolare è stata tagliata anche la media mobile a 255 giorni (in giallo) cosa che non era successa nemmeno a febbraio e marzo 2010, quando il mercato si era preso una pausa di riflessione. Sarà fondamentale riportarsi a breve al di sopra di questa media altrimenti è probabile un rapido ritorno delle quotazioni attorno ai 20500 punti in un primo momento e anche a 19000 punti tra qualche settimana. Personalmente consiglio molta prudenza in questa fase poichè sembra che ci sia in atto un'inversione di tendenza, quindi occhi aperti e stop loss vicini. 
Per quanto riguarda questo secondo grafico possiamo dire che sembra essersi formato un supporto piuttosto importante in area 21300-21500 punti dal quale le quotazioni potrebbero ripartire per qualche giorno. Al contrario la rottura di questi importanti livelli aprirebbe la strada a nuovi ribassi con target 21000 e 20500 punti. 
Per quanto riguarda il Dow Jones la situazione generale è sicuramente positiva.  Il trend sia di lungo che di medio periodo è ben delineato e al momento la situazione rimane tranquilla. Il calo di venerdì, dovuto essenzialmente al nuovo crollo di Goldman Sachs, ha portato ad un indebolimento del trend di breve periodo. Sono infatti state tagliate le medie mobili a 5 e a 14 giorni. Per i prossimi giorni sarà importante per il Dow Jones rimanere al di sopra dei 10970 punti altrimenti prevedo un rapido ritorno attorno ai 10800 punti ( dove transita l'importantissima media a 56 giorni).


Per quanto riguarda il Gas Naturale la situazione è davvero critica. Gli ultimi dati sulle scorte hanno fatto crollare i prezzi da 4,4 a 3,92. Tecnicamente la situazione è tornata estremamente negativa ma qualche azzardo long non lo escluderei del tutto. Si potrebbe tentare un acquisto sul supporto di 3,90 e porre il take profit attorno ai 3,99-4. Nel medio-lungo periodo invece la situazione è di difficile interpretazione e sebbene il trend sia chiaramente negativo, preferisco attendere ulteriormente prima di esprimere la mia opinione sulla sua possibile evoluzione futura. 

1 commento:

  1. sul gas ci avevo visto giusto. stasera ha chiuso attorno ai 4, chi ha azzardato ha fatto qualche soldino...

    RispondiElimina