giovedì 13 maggio 2010

Riassumiamo la situazione su Milano,Wall Street e sul Gas Naturale

Tornato dall'ITForum di Rimini rieccomi in postazione con voi. La giornata di oggi è stata piuttosto nervosa a piazza affari, e il trend sembra essersi nuovamente indebolito. Dopo un'apertura in rialzo il nostro indice è andato in negativo nella seconda parte della giornata e ha chiuso in ribasso dello 0,72% a 20878 punti. La chiusura in corrispondenza dei minimi di giornata non è un bel segnale e per domani prevedo un'apertura in calo per il Ftse Mib. Probabile un ritorno sui minimi di oggi attorno ai 20700 punti ed eventualmente anche a quota 20600 e 20500 punti. In caso di rialzi al contrario è possibile un ritorno in area 21 mila punti e successivamente anche a 21100 punti. Credo che domani sarà una giornata piuttosto movimentata per Piazza Affari anche perchè la volatilità (il VIX) è cresciuto del 4% oggi tornando a quota 26,6. 
Da segnalare il nuovo crollo dell'euro sceso a quota 1,2536...la discesa sembra davvero inarrestabile. Credo che l'ondata di vendite potrebbe portare le quotazioni attorno a 1,245 entro la fine di questa settimana.
Per quanto riguarda Wall Street la situazione è tornata piuttosto complicata oggi. Nella seconda parte della seduta l'indice Dow Jones è sceso in maniera consistente e ha chiuso sui minimi di giornata a quota 10782 punti in ribasso dell'1,05%. La situazione è di piena incertezza anche se la chiusura al di sotto della media a 56 periodi e al di sotto delle medie a 5,14,20,44 periodi indica ancora una certa debolezza del trend di breve e di medio periodo. Il grafico sottostante riporta il future del Dow Jones. Graficamente si può notare una trendline discendente iniziata attorno ai 10920 punti e 4 massimi decrescenti  in area 10900-10880 punti. Vedremo domani se ci sarà una nuova inversione. 
Vi lascio con una piccolissima analisi sul gas, che nelle ultime sedute ha trovato una buona forza. Al momento la situazione è ancora in bilico, ma il trend di breve periodo è sicuramente rialzista, prezzi sopra le medie mobili  a 5,14,25,44,56 e 68 periodi. L'ultimo grande ostacolo rimane la resistenza posta in area 4,41. L'eventuale superamento di questa soglia potrebbe portare le quotazioni rapidamente a 4,50 . 

Nessun commento:

Posta un commento