venerdì 11 giugno 2010

Wall rimbalza e mostra i muscoli....

Torna il segno più a Wall Street quest'oggi. Il Dow Jones ha chiuso la seduta in rialzo del 2,76% a quota 10173 punti vicino ai massimi di seduta. Il rimbalzo è avvenuto in maniera piuttosto violenta dopo i cali dei giorni precedenti e con discreti volumi. Contemporaneamente la volatilità del mercato è diminuita (Vix a 30,57) ma rimane a livelli ancora elevati. I dati macro odierni non sono stati particolarmente brillanti: richieste dei sussidi di disoccupazione a quota 456 Mila unità, Bilancia commerciale americana -40,3 B e dichiarazione Budget Mensile a -135,9 B. Tuttavia il mercato aveva raggiunto dei livelli di ipervenduto piuttosto importanti e il superamento di alcune resistenze ha fatto partire questo rally. A mio avviso ( si tratta come al solito di pareri personali, assolutamente non vincolanti) il recupero odierno può essere interpretato in 2 modi distinti. Da una parte le mani forti del mercato volevano mettere alle corde gli Shortisti che avevano avuto terreno facile nelle ultime settimane. Da un altro punto di vista si potrebbe intendere questo rialzo come la fine della correzione iniziata a fine aprile. Solo il tempo potrà dirci quale dei due scenari è quello veritiero.  
Da segnalare anche il netto recupero dell'euro nei confronti del dollaro ( 1,2136).
Graficamente la giornata di oggi è una classica candela bianca ( tipica configurazione di un up-trend) con apertura sui minimi di seduta e chiusura sui massimi di seduta. La chiusura vicino ai massimi è un bel segnale anche per la giornata di domani ma sarà fondamentale il superamento della resistenza posta in area 10200 punti per rendere proseguibile il percorso intrapreso quest'oggi dal Dow Jones. Al contrario in caso di nuove prese di beneficio i primi supporti transitano in area 10150 punti e successivamente a 10100. 

Nessun commento:

Posta un commento