venerdì 11 giugno 2010

Allarme consumi in America....ma la fiducia è ottima

Crollo inaspettato dei Consumi Americani. Nel mese di Maggio le vendite al dettaglio sono calate dell'1,2% contro attese di un +0,2%. Molto peggio delle attese anche il dato al netto del settore automobilistico -1,1% contro +0,1%.
Si tratta del peggiore dato da settembre 2009. A seguito di questa notizia i future americani sono scesi di oltre mezzo punto percentuale mentre l'indice Ftse Mib di Milano è sceso da 1,15% a +0,3% dopo il dato. 
Questo dato mostra per l'ennesima volta che l'economia americana rimane piuttosto debole, anche se i vertici della Fed dicono il contrario.
Totalmente opposto invece il dato sulla fiducia dei consumatori americani:
Nel mese di giugno il dato preliminare si è attestato a quota 75,5 contro aspettative di 74,5. Il dato è il migliore da gennaio 2008 ed è migliore del mese precedente quanto fu di 73,6. Dopo questo dato tutti i listini hanno intrapreso nuovamente la via dei rialzi e al momento l'indice di milano segna un +1,7%, mentre Wall Street ha recuperato le perdite iniziali.  

Nessun commento:

Posta un commento