mercoledì 7 luglio 2010

L'ottimismo degli stress test spinge le borse

Giornata euforica per le borse europee quest'oggi. Non ci sono state notizie particolari o dati macroeconomici di rilievo ma nel giro di poche ore il sentiment sui mercati è cambiato. Questa mattina la borsa di milano perdeva oltre un punto percentuale dopo la chiusura incerta di ieri sera a Wall Street. Nella tarda mattinata l'indice italiano ha ritrovato la forza di salire e il finale è stato stellare. 
Ftse Mib + 3,39% a quota 20013 punti, tirato sopratutto dal comparto bancario.

Dopo il rialzo di ieri, questo rally odierno porta il mercato ad un punto di indecisione. Sembra essere partito un pronto recupero sulla piazza italiana ma è da segnalare un certo ipercomprato nel brevissimo periodo. Domani ne sapremo sicuramente di più. Qualora il rialzo dovesse proseguire i prossimi target si trovano attorno ai 20200 punti e successivamente a 20300. In caso di ribassi al contrario i primi supporti transitano in area 19800 e 19700 punti. A mio avviso questi movimenti anomali non giovano troppo al mercato, ma si sà che la borsa è un mondo virtuale in cui domina o l'euforia ( come oggi) o il panico ( come la settimana scorsa). 

Nessun commento:

Posta un commento