lunedì 23 agosto 2010

Un lunedì da montagne russe

La seduta borsistica odierna è stata caratterizzata da numerose oscillazioni. Dopo un'apertura in lieve ribasso l'indice italiano Ftse Mib è andato a testare il supporto dei 19800 punti. Da quel momento in poi  le quotazioni avevano ripreso vigore e si erano spinte oltre i 20000 punti. L'apertura di Wall Street aveva messo le ali al nostro indice, che sui massimi odierni aveva toccato i 20260 punti (+1,8%) trascinato sopratutto dai titoli bancari. Tuttavia nell'ultima ora di contrattazioni c'è stata una nuova ondata di vendite che ha ridotto sensibilmente i guadagni. Il finale di seduta è stato piuttosto difficile da decifrare con movimenti repentini al rialzo o al ribasso. Alla fine della giornata il Ftse Mib ha chiuso a quota 20010 in rialzo dello 0,70%, sopra la resistenza dei 20000 punti.  
La chiusura odierna al di sotto dei massimi giornalieri non è un buon segnale di forza del rialzo odierno. Per domani è possibile un ritorno in prima battuta in area 19900 punti e successivamente a 19800 in caso di nuovi ribassi. 
Al contrario, in caso di nuovi rialzi, le quotazioni potrebbero spingersi attorno ai massimi odierni in area 20250 punti. L'eventuale rottura di questo livello potrebbe portare il nostro indice in area 20400 punti. 
Vedremo l'evoluzione dei mercati, anche perchè il Dow Jones è passato in territorio negativo dopo una buona partenza. 

Nessun commento:

Posta un commento