giovedì 9 settembre 2010

I dati Usa aiutano le borse: Milano +1,3%

Chiusura positiva per piazza affari oggi: il Ftse ha archiviato la seduta in rialzo del 1,35% a quota 20858 punti. Anche oggi la seduta si era aperta in territorio negativo ma nel corso della giornata il clima è tornato positivo grazie a vari dati macroeconomici.
In particolare c'è da segnalare un dato piuttosto positivo: sussidi di disoccupazione americani scesi a 451 mila unità contro le 478 mila unità del dato precedente. Altra notizia positiva deriva dalla bilancia commerciale americana ( -42,8 B) contro -49,8B della lettura precedente. Entrambi questi dati sono risultati nettamente migliori delle aspettative degli analisti e nel giro di pochi minuti tutti i listini sono saliti violentemente. Nel finale di seduta c'è stato un alleggerimento di alcune posizioni azionarie ma il trend sembra ben impostato al rialzo. 
Per domani qualora le quotazioni dovessero salire ulteriormente, i primi ostacoli transitano in area 20950 punti e successivamente a 21000. In caso di rottura di questo livello si aprirebbero nuove opportunità fino a 21100 e successivamente a 21200. Tuttavia c'è da segnalare un livello di ipercomprato piuttosto intenso nel breve periodo, quindi non è da sottovalutare il rischio di qualche leggera correzione. 
In tal senso i primi target del ribasso potrebbero essere i 20700 punti e successivamente i 20500. 

Nessun commento:

Posta un commento