mercoledì 8 settembre 2010

Milano, che recupero! Ftse Mib + 0,9%



Il denaro c'è ma non si vede: qualcuno vince, qualcuno perde. Il denaro di per sé non si crea né si distrugge. Semplicemente si trasferisce da una intuizione ad un'altra, magicamente. 


( Dal Film Wall Street)

Quest'oggi inizio il mio articolo con questa citazione celebre del film Wall Street, che quasi tutti voi avrete visto in passato. Questa frase ben esprime cosa è diventato il mercato azionario negli ultimi tempi, una vera bolgia, dove solo chi ha le giuste intuizioni riesce a vincere, gli altri perdono. Ebbene oggi abbiamo avuto l'ennesima prova di quanto sia imprevedibile il mondo della Borsa. 
Questa mattina sembrava che dovesse venire giù il mondo, anche graficamente la situazione era piuttosto preoccupante e le borse europee perdevano circa l'1%: le notizie provenienti dai mercati erano piuttosto preoccupanti. Non ultima la notizia sul Pil Greco che nel secondo trimestre  si e' ridotto del 3,7% su base annuale, piu' del previsto secondo l'ufficio centrale di statistica nazionale. Rispetto ai tre mesi precedenti la flessione e' stata dell'1,8%. 
Tuttavia nella seconda metà della seduta c'è stato un recupero molto importante, che ha permesso ai listini di portarsi inizialmente in territorio positivo e poi di allungare a +1%.
Pochi minuti fà il Ftse Mib ha chiuso a quota 20580 punti in rialzo dello 0,90%. Il recupero odierno è molto importante, per 2 aspetti: in primo luogo è stato testato il supporto a 20200 punti e da li le quotazioni sono ripartite violentemente verso l'alto. Secondo punto importante è che graficamente parlando si è cosi formato un Hammer Dayly, ( cioè una candela verde dopo un'apertura in netto ribasso, vedi figura in basso). 

In analisi tecnica questa è la tipica figura di inversione di trend e questo mi lascia piuttosto fiducioso anche per la seduta di domani. 
In caso di nuovi rialzi le prossime resistenze passano in area 20700 punti e successivamente a quota 20800, con possibilità di allungo fino a 21000.  In caso di ribassi i primi supporti passano invece a 20500 e a 20400 punti, e poi nuovamente a 20200. 

Nessun commento:

Posta un commento