mercoledì 23 marzo 2011

Cari vecchi Piigs: ora tocca all'Irlanda

Rieccoci ancora una volta a parlare dei cari amici Piigs. Nelle ultime settimane gli eventi internazionali hanno avuto la meglio sui problemi del debito pubblico dell'Europa.
Pochi minuti fa a tornare sotto osservazione è stata l'Irlanda
Il rendimento dei titoli decennali irlandesi è salito stamane al 10,06% , il massimo dall'introduzione dell'euro. Contemporaneamente lo spread tra titoli irlandesi e titoli tedeschi è salito a 462 punti base. 
Il mercato a questo punto scommette su una ristrutturazione del debito di Dublino che già è in difficoltà a pagare il 5,80% di interessi sul prestito agevolato da parte della Ue-Fmi. 
Oggi pomeriggio alle 15 il governo portoghese dovrà votare il piano di risanamento delle finanze pubbliche. Attenzione a cosa potrebbe accadere in caso di esito negativo del piano. 
La tabella sottostante esprime più di mille parole le preoccupazioni sulla tenuta delle finanze pubbliche europee. Notare i rialzi vertiginosi dei Cds sul Portogallo e sull'Irlanda.

Cds a 5 anni

Nessun commento:

Posta un commento