giovedì 24 marzo 2011

Sesto rialzo consecutivo per Milano!

Sono passati pochi giorni dal 16 marzo quando la borsa di Milano chiudeva appena sopra il supporto dei 20800 punti. In soli 6 giorni di contrattazione, l'indice di Milano è salito di oltre mille punti, chiudendo ogni seduta in positivo. In questi giorni è successo veramente di tutto, dalla fuga radioattiva di Fukushima alla guerra in Libia ma nonostante tutto la borsa ha trovato la forza di recuperare quanto perso in precedenza. La giornata odierna ben rappresenta la forza dei listini azionari. Nel corso della seduta l'indice si è rafforzato continuamente per chiudere a quota 22023 punti sui massimi di seduta in rialzo dell'1,5%. A trascinare all'insù il mercato è stato unicredit salito del 5% a quota con oltre 500 Milioni di pezzi scambiati. Nomura ha alzato il target price di unicredit da 2,18 a 2,29 euro ad azione cambiando il giudizio a Buy a seguito dei buoni conti societari:
Lo scorso esercizio si è chiuso con un utile netto di 1,32 miliardi di euro, in calo da 1,70 miliardi del 2009 e sopra le aspettative del consensus degli analisti, pari a 1,21 miliardi di euro. Negli ultimi tre mesi dell'anno il risultato netto è stato pari a 322 milioni di euro, in discesa dai 371 milioni di euro del 2009, ma superiore di 100 milioni alle aspettative medie degli analisti.

In buon rialzo anche parmalat +2% sulle voci di una possibile cordata italiana per assumerne il controllo. 
Da un punto di vista macroeconomico le notizie odierne sono state quasi tutte negative e forse proprio per questo il rialzo odierno appare ancor più sorprendente.
Eccoli in breve dal sito Forexpros.it










Per quanto riguarda il Portogallo la situazione appare sempre più complicata: ieri sera il governo si è dimesso a seguito della non approvazione del decreto per ripianare il bilancio pubblico. 
Pochi minuti fa l'agenzia di Rating Fitch ha affermato che in assenza di un piano concordato tra Bce e Fmi potrebbe abbassare il rating sul Portogallo (anche più di un livello) nei prossimi giorni.
Da un punto di vista grafico il trend giornaliero è rimasto sempre positivo e la chiusura sui massimi di seduta al di sopra dei 22000 punti conferma l'attuale forza del listino italiano. Tuttavia dopo 6 sedute consecutive al rialzo domani potrebbe tornare il segno meno a piazza affari con primi target a 21950 e successivamente a 21850 punti. 
Al contrario in caso di nuovi allunghi le prossime resistenze passano per i 22200 punti e successivamente 22300 punti. 

4 commenti:

  1. SIAMO ALLA FOLLIA CARO GIUSEPPE....
    Pazzesco
    tutto contro
    e borse che salgono a stecca
    lo stesso

    roba da matti...;-)

    RispondiElimina
  2. CARO GIUSEPPE IO L'HO POSTATO PIU' VOLTE ....

    IL MONDO VA AVANTI E LE BORSE IN POCHI ANNI FARANNO COSE INCREDIBILI ++++++++++++

    SALUTI

    RispondiElimina
  3. le hanno già aftte cose incredibili...
    non le hai viste???
    cosa vedi?
    il DOW a 36.000 punti???
    e perchè no...;-)

    http://feedproxy.google.com/~r/TheMoneyGame/~3/rKqMcSa1Se0/dow-36000-glassman-2011-2

    RispondiElimina
  4. ehi ciao beatotrader , si è vero siamo alla follia più totale. tra le altre cose nel pomeriggio l'agenzia di rating Fitch ha tagliato il merito di credito del Portogallo a 'A-' e mantiene il suo giudizio in sospeso per un possibile peggioramento ma le borse hanno continuato tranquillamente la loro corsa. Cmq sia ogni trend ha la sua storia ed ora siamo tornati positivi, e forse chi guarda solo i grafici e non pensa a nulla riesce a sfruttare al meglio queste situazioni.
    vedremo come andrà a finire. ormai fare pronostici a lunga scadenza guardando ai fondamentali è quasi impossibile.

    p.s. caro anonimo, è vero tu sei sempre stato positivo e probabilmente sei riuscito a cavalcare anche questo rally di questi giorni. la prossima volta firmati . grazie . ciao

    RispondiElimina