giovedì 28 aprile 2011

Il giappone e l'effetto tsunami: la produzione di auto crolla del 57%

Sono passati circa cinquanta giorni dalla tragedia che ha colpito il Giappone l'11 marzo scorso ( vedi il terremoto in giappone scuote anche le borse europee) e le conseguenze iniziano a vedersi anche da un punto di vista economico. 
La produzione di auto in Giappone a marzo e' crollata del 57,3% sull'anno precedente
L'Associazione nazionale dei produttori di vetture giapponesi (Jama) ha annunciato che il mese scorso sono state fabbricate solo 404.039 vetture. La catastrofe ha colpito duramente anche l'export, con un calo a marzo del 26,1% a 312.478 unita'.
La produzione domestica ha segnato crolli record per tutti i big del settore:
Non ho i dati precedenti ma penso che si tratti del peggiore calo di sempre su un singolo mese:
 -62,7% per Toyota a 129.491 unita', -62,9% per Honda a 34.754 unita' e -52,4% per Nissan a 47.590 unita'.

Gli altri dati macro giapponesi di oggi sono terrificanti:
Consumi delle famiglie giapponesi -8,5% dall'anno scorso
Produzione Industriale -15% dal mese scorso 
Il grafico sottostante parla da solo.....

Nuovi cantieri edili residenziali -2,4% rispetto all'anno precedente 

Credo che il giappone vivrà ancora dei mesi piuttosto difficili ma nella seconda metà dell'anno mi auguro che possa riprendere a pieno la propria attività produttiva ed industriale e tornare ai livelli pre-tsunami. 

Nessun commento:

Posta un commento