lunedì 18 aprile 2011

La Grecia spaventa e le borse Crollano

Nuvole scure volteggiano sopra la Grecia. I rumors sull'imminente Default Greco si fanno giorno dopo giorno sempre più insistenti e i vari analisti cercano di capire l'eventuale impatto di una ristrutturazione del debito.
In Borsa quest'oggi soffrono in particolare i titoli finanziari che rischiano importanti svalutazioni sui bond governativi greci in portafoglio.

Di seguito le esposizioni a dicembre 2010 per i titoli coinvolti in Piazza Affari.

L'esposizione netta di Generali è pari a 500 milioni di euro ( ricade su tutti i conti della compagnia), mentre l'esposizione Lorda è pari a 3 Miliardi di euro (l'esposizione ricade sulle polizze dei clienti). 
Unipol ha una esposizione netta di 30 Milioni di euro, lorda di 93 milioni.
Fondiaria-Sai ha una esposizione netta di 84 Milioni di euro, lorda di 155 milioni di euro. 
Milano assicurazioni ha una esposizione netta di 27 milioni, 41 milioni al lordo.
Unicredit ha 900 Milioni di Euro di bond greci, Intesa-San Paolo ne ha 600 Milioni di Euro. Banco Pololare ha 80 Milioni di euro di bond Greci. Mediobanca ha una esposizione di circa 200 Milioni di Euro. Banca Mediolanum ha 140 Milioni di euro sui governativi greci. 

Complessivamente quindi stiamo parlando di una esposizione lorda di 5,2 Miliardi di euro per le nostre aziende e le ripercussioni in tal senso sarebbero piuttosto gravi. 
Molto interessante è il grafico sottostante delle esposizioni complessive dei paesi europei sui titoli dei Pig ( Portogallo, Irlanda, Grecia). 
Come potete notare Germania e Gran Bretagna che spesso vengono considerati dei porti sicuri sono estremamente esposti sui paesi periferici dell'area Euro. 
Di notevoli dimensioni anche l'esposizione francese ed Americana 
Di conseguenza un eventuale Default seppur parziale di questi paesi provocherebbe un effetto domino di proporzioni colossali, a mio avviso ben peggiori del tristemente noto fallimento di Lehman Brothers. 



Altra tabella molto interessante è questa relativa all'indebitamento dei paesi europei.
Il rapporto Debito Pubblico/Pil della Grecia è salito al 152% mentre quello Italiano si attesta al 120% e quello Irlandese al 114%. 



2 commenti:

  1. molto interessante vedere di quanto sono esposte le banche italiane.....

    RispondiElimina
  2. ciao matteo, e si i dati parlano chiaro, il contagio è in atto e i crolli odierni lo testimoniano. Intesa e unicredit -4%

    RispondiElimina