martedì 23 febbraio 2010

Unicredit al tappeto, e Milano crolla: -2,21%

Giornata pesante in borsa per Unicredit oggi. Il titolo ha perso quasi il 4% chiudendo a 1,885 sui minimi di giornata. Le vendite sui bancari hanno colpito il nostro indice, sceso di oltre 2 punti percentuali. Il Ftse Mib infatti ha chiuso a 21224 punti e durante la giornata ha mostrato molta debolezza nei confronti del resto d'europa. Dal punto di vista macro le notizie odierne sono state pessime: La fiducia dei consumatori Usa è scesa a 46 punti dai 56,5 di gennaio ( le previsioni erano di 55). Altro evento chiave della giornata è stato l'abbassamento del rating delle prime 4 banche greche da parte di Fitch. Questo ha provocano notevoli preoccupazioni su tutto il comparto bancario e voci di corridoio parlano di una discreta esposizione di Unicredit in Grecia. Anche i petroliferi sono stati colpiti dalle vendite quest'oggi in particolare Tenaris (-3,2%), che ieri avevo consigliato di Shortare. Sul fronte dei cambi da segnalare il calo dell'Euro nei confronti del dollaro (ora è a 1,352). Per i prossimi giorni è possibile un ritorno delle vendite, tuttavia quest'oggi ho chiuso in via cautelativa il mio short con un discreto guadagno (+2,3%) e portando il mio rendimento da inizio Gennaio a +10,6% , ben il 19,2% meglio del Ftse Mib che dall'inizio dell'anno accusa un calo del 8,7%, vedi operazioni condivise per i dettagli. 


Nessun commento:

Posta un commento