venerdì 4 giugno 2010

Help, stiamo affondando!

Nemmeno il tempo di andare a mangiare che ci troviamo di fronte ad una nuova ondata ribassista. Avevo lasciato la borsa di Milano ad un +0,3% e ora siamo a -2,60% al di sotto dell'importante supporto dei 19000 punti.La volatilità è tornata alle stelle a seguito di alcuni rumors provenienti da Budapest. L'ungheria è in piena crisi finanziaria e a dirlo è il primo ministro Viktor Orban, che in una conferenza stampa ha detto che l'economia del Paese "è in una situazione molto grave perché il governo precedente ha manipolato i dati e ha mentito sullo stato dell'economia". I mercati hanno reagito malissimo a questa notizia e ora sono in profondo rosso, con violente oscillazioni ad ogni minuto. Come se non bastasse l'euro ha sfondato quota 1,21 e adesso è scambiato a 1,2056 contro il dollaro. 
Anche i vari CDS sono saliti alle slelle:
Portogallo a 400 da 338 di ieri
Spagna a 320 da 258 di ieri
Grecia a 790 da 762 di ieri
Contemporaneamente lo Spread tra titoli italiani e tedeschi è arrivato a 169 punti base ( credo sia il nuovo record storico),. 
Da segnalare anche un rumors riguardante Socete Generale che avrebbe subito numerose perdite su alcuni derivati. La risposta è stata: non abbiamo niente da dire su questi rumors....
Le prossime ore saranno decisive per i listini azionari: o ci sarà un bel rimbalzo dai minimi odierni oppure un nuovo crollo.Una cosa è certa, la volatilità sarà elevatissima, anche perchè un portavoce del primo ministro ungherese ha detto pochi minuti fà che non è esagerato parlare di una crisi grave come quella greca. 

Nessun commento:

Posta un commento