lunedì 28 giugno 2010

La settimana parte con il segno più...ma che volatilità!

Giornata da ricordare quella di oggi. La volatilità è stata elevatissima e i trader esperti e fortunati sono riusciti a fare ottimi guadagni con questi su e giù. Da un punto di vista tecnico il mercato rimane molto difficile da decifrare e mi astengo dal fare previsioni di breve termine. 
Per quanto riguarda gli aspetti macroeconomici le notizie odierne non sono state molto rilevanti. Il G-20 di ieri come al solito non ha dato grosse  indicazioni: si è parlato a lungo dei problemi dei deficit dei paesi Europei ma non si è deciso come ridurlo e soprattutto non sono state affrontate tematiche serie sulla ripresa economica. Insomma tanto fumo e niente arrosto. I mercati sono rimasti piuttosto scettici su queste notizie ma alla fine sono saliti nel finale di seduta tirati da Wall Street e dai dati Usa sulle spese personali (+0,2%).
L'indice Ftse Mib di borsa Italiana è cresciuto dello 0,85% a quota 20130 punti. 
La chiusura del nostro indice è stata abbastanza pimpante e per domani è possibile un ritorno in area 20200 punti ed eventualmente a 20300 punti qualora il rialzo proseguisse con una certa forza. Al contrario in caso di prese di beneficio i primi supporti passano in area 20000 punti ed eventualmente a 19800 dove transita un supporto molto importante. 

Nessun commento:

Posta un commento