lunedì 28 giugno 2010

Wall chiude in leggero calo ma il finale preoccupa

Giornata all'insegna dell'incertezza per la borsa americana. Il Dow Jones dopo un avvio piuttosto incerto si era portato in territorio positivo di quasi mezzo punto percentuale ma nel finale di seduta è sceso piuttosto nettamente. Il bilancio finale vede il listino dei principali 30 titoli in calo dello 0,05% a quota 10137 punti. Il grafico sottostante mostra l'estrema incertezza odierna dell'indice americano. 

Il trend generale rimane ribassista ma sembra perdere un pò di forza nelle ultime sedute. Tuttavia non è ancora partito un rimbalzo delle quotazioni e il quadro tecnico è a dir poco indecifrabile. Per domani in caso di rialzi, l'eventuale rottura dei 10200 punti darebbe un ottimo segnale di acquisto; in caso di nuovi cali invece la rottura dei 10140-10130 punti potrebbe portare le quotazioni attorno ai 10080 punti ed eventualmente anche a 10000 punti. Da segnalare solo il leggero aumento della volatilità oggi a 28,90 (+1,5%) che lascia ancora molti dubbi su una possibile inversione rialzista a breve, ma ripeto c'è tanta incertezza quindi meglio non fare previsioni.  

Vi lascio con qualche valore dei Cds a 5 anni: 
Italia 185
Spagna 265
Islanda  342
Ucraina 622
Grecia  1084

Ma attenzione a questi altri Cds che negli ultimi giorni stanno salendo alle stelle: 

Romania 397
Stato della California (Usa) 351
Stato dell' Illinois (Usa) 369

Insomma anche mamma America ha qualche problemino, ma nei prossimi giorni ne sapremo sicuramente di più. 
Ultimo dato rilevante della giornata riguarda il Franco Svizzero che è arrivato al record storico nei confronti dell'euro a quota 1,3344. Credo che la svizzera sia davvero l'unico porto sicuro dove i grandi investitori stanno portando le loro fortune. 

Nessun commento:

Posta un commento