lunedì 20 settembre 2010

La magia dei lunedi continua.... Milano +1,15%

Chiusura positiva per le piazze europee quest'oggi. Il Ftse Mib ha archiviato la seduta in rialzo del 1,15%  a quota 20753 punti riuscendo a recuperare le perdite della mattinata con una incredibile galoppata nelle ultime 2 ore della giornata. Il titolo   odierno del mio post appare provocatorio ma volevo sottolineare un evento piuttosto insolito che sta colpendo Wall Street da inizio 2010. Statisticamente parlando i rialzi e i ribassi dovrebbero alternarsi in maniera piuttosto omogenea durante tutti i giorni della settimana. Ma guardate cosa è successo ogni lunedi ( in cui la borsa americana era aperta) all'indice Dow Jones dal 1 Gennaio:









4/01/2010           +1,49%
11/01/2010         +0,44%
25/01/2010         +0,24%
01/02/2010         +1,17%
08/02/2010          -1,04%
22/02/2010          -0,18%
01/03/2010         +0,76%
08/03/2010          -0,13%
15/03/2010         +0,17%
22/03/2010         +0,41%
29/03/2010         +0,41%
05/04/2010         +0,43%
12/04/2010         +0,08%
19/04/2010         +0,67%
26/04/2010         +0,01%
03/05/2010         +1,30%
10/05/2010         +3,90%
17/05/2010         +0,05%
24/05/2010          -1,25%
07/06/2010          -1,16%
14/06/2010          -0,21%
21/06/2010          -0,08%
28/06/2010          -0,05%
12/07/2010         +0,18%
19/07/2010         +0,56%
26/07/2010         +0,97%
02/08/2010         +1,99%
09/08/2010         +0,42%
16/08/2010          -0,01%
23/08/2010          -0,38%
30/08/2010          -1,39%
13/09/2010         +0,79%

Oggi 20/09/2010 al momento + 1%

Su 33 lunedì di borsa aperti, considerando anche quello odierno, in ben 21 occasioni la borsa americana ha chiuso la seduta in rialzo. Se poi consideriamo i lunedì in cui la borsa americana ha perso oltre l'1%, ci accorgiamo che è successo solo 4 volte da inizio anno. Al contrario nei giorni in cui la borsa è salita ha riportato spesso lauti guadagni. Chiamiamola una strana coincidenza ma i numeri parlano chiaro. Qualora un investitore avesse comprato ogni venerdì sera in chiusura dei mercati e venduto ogni lunedì a fine seduta avrebbe ottenuto delle performance di tutto rispetto. 
A mio avviso c'è una spiegazione a tutto ciò. Non è una semplice coincidenza che spesso il lunedì sia una giornata senza dati macroeconomici e con volumi piuttosto bassi rispetto al resto della settimana. Credo che le mani forti del mercato possano decidere al meglio le loro strategie di investimento proprio in queste giornate che spesso e volentieri coincidono con il lunedì. 
Ecco spiegato i motivi di questi rialzi vertiginosi senza un briciolo di notizie. Questo dimostra sempre più che i grafici e l'analisi tecnica sono gli unici strumenti per riuscire a guadagnare dai propri investimenti . 
Il grafico qui affianco mostra il rally partito sulla borsa di milano attorno alle 16 . Graficamente la situazione di breve migliora notevolmente ma rimane ancora la resistenza a quota 20800 punti a frenare parzialmente le quotazioni di alcuni titoli. Qualora venisse violato tale livello domani potremmo assistere ad un allungo verso i 20900-21000 punti. Al contrario in caso di nuovi ribassi i primi supporti passano a 20600 punti e successivamente a 20500. 
Attenzione a Wall Street che si è portata sui massimi di agosto. Nelle prossime sedute prevedo oscillazioni di un certo peso o al rialzo o al ribasso per l'indice americano. 




Nessun commento:

Posta un commento