giovedì 4 novembre 2010

Milano chiude in buon rialzo dopo la Fed

Le borse europee brindano al piano della Fed da 600 Miliardi di dollari di ieri sera e chiudono tutte in deciso progresso. Anche Piazza Affari ha chiuso la seduta in rialzo con il Ftse Mib che ha guadagnato 1,36% a quota 21469 punti. Graficamente parlando gli indici americani hanno superato di slancio delle resistenze chiave di lungo periodo e probabilmente nei prossimi mesi continueranno a salire. Tuttavia i livelli di ipercomprato raggiunto suggeriscono un po' di cautela per la prossima settimana. 
Gli investitori italiani sembrano più timorosi da questo punto di vista in quanto il nostro indice non è riuscito a chiudere sui massimi di giornata, come altri indici europei, e nel finale ha mostrato una certa debolezza. 
Possibile domani un ritorno verso i 21200 punti qualora le quotazioni dovessero prendere la via dei ribassi e successivamente anche 21100-21000 punti dove transitano dei supporti importanti di breve periodo. Al contrario in caso di violazione dei 21600 punti il trend rialzista prenderebbe nuova vitalità e il nostro indice potrebbe puntare ai 21800 punti in un primo momento e a 22000 punti in un secondo momento.  

2 commenti:

  1. Questa euforia è giustificata dalle news della FED, ma penso che una buona dose del QE sia già stato incorporato nel nostro indice e che dopo un'euforia iniziale si torni con i piedi per terra.

    RispondiElimina
  2. ciao carlo, concordo con te . I mercati azionari in questo momento sono ancora molto euforici e non guardano alla realtà. I Cds dell'Irlanda, della Grecia e del Portogallo sono saliti nuovamente a livelli critici e credo che ci sarà qualche correzione nei prossimi giorni. vedremo

    RispondiElimina