venerdì 26 novembre 2010

Una giornata sulle montagne russe per milano

Giornata piuttosto altalenante quella di oggi per i mercati europei. Dopo una apertura in ribasso l'indice di Milano era crollato violentemente durante la mattinata arrivando ad una perdita vicino al 2%. Nel corso della giornata però l'indice è riuscito a recuperare terreno dai minimi di giornata fino a raggiungere la parità verso le 16.  I trader hanno potuto osservare un certo recupero da parte dell'indice italiano anche nei confronti degli altri indici europei, che in mattinata si stavano comportando molto meglio del nostro. 
A fine seduta il Ftse Mib è tornata a scendere e a chiuso in ribasso dello 0,51% a quota 19844 punti. 

Il resto d'europa si è comportato in maniera simile :
Dax -0,32%
Cac 40 -0,76%
Switzerland 20  -0,26%
Decisamente peggiore invece il listino spagnolo che ha accusato un calo del 1,66%. Ancora in calo l'euro nei confronti del dollaro a 1,3224 a causa delle tensioni sui Piigs.

Il recupero pomeridiano è stato accompagnato da volumi piuttosto intensi e potrebbe rappresentare l'inizio di una inversione di tendenza di breve periodo. Da tre giorni ormai il listino italiano affonda nelle prime ore della seduta per poi recuperare nel finale. Questo andamento ci fa capire che la pressione ribassista potrebbe essere in via di esaurimento. Vedremo lunedì se riusciremo a sfondare la resistenza dei 20050 punti per poter salire verso i 20200 e i 20400 punti in seguito. Al contrario è lecito attendersi un ritorno sui 19700 punti e successivamente a 19550. 

Nessun commento:

Posta un commento