domenica 23 gennaio 2011

Cds in calo, ma siamo sicuri che la situazione sia davvero tranquilla?


La settimana scorsa è stata ricca di indicazioni per i vari listini europei. L'indice di Milano è stato tra i più brillanti con guadagni a doppia cifra per alcuni titoli bancari. La situazione dei Piigs è migliorata decisamente negli ultimi giorni. Molti Cds sono letteralmente crollati, riportando tranquillità sui vari mercati azionari. In particolare segnalo il calo dei Cds Italiani sotto quota 200 ( 188,8 ), e quelli della Spagna sotto quota 300 ( 272,9). 
Tuttavia credo che da un punto di vista macro molti problemi siano ancora senza una reale soluzione e di conseguenza non sarei sorpreso da qualche nuova tensione sui mercati nelle prossime 2 settimane. 

Da un punto di vista grafico il nostro indice rimane ben impostato al rialzo ma il calo dai massimi giornalieri di venerdì potrebbe segnalare un'imminente inversione di tendenza. Molto importante sarà la tenuta del supporto dei 22000 punti altrimenti è lecito attendersi un veloce calo a quota 21800 ed eventualmente a 21600 punti. Al contrario in caso di nuovi rialzi , il Ftse Mib incontrerebbe i primi ostacoli attorno a quota 22200 punti e successivamente a 22300 punti. 


Nessun commento:

Posta un commento