domenica 13 febbraio 2011

La crisi bancaria americana...una storia senza fine!

Sono passati quasi due mesi dal mio ultimo aggiornamento sulla situazione bancaria americana ma il quadro generale rimane ancora allarmante. Non prendetemi per catastrofista ma sono semplicemente realista e gli ultimi dati del FDIC (Fondo di garanzia dei depositi americani) sono tutt'altro che confortanti. L'ultimo bollettino infatti parla di ben 944 istituzioni finanziarie a rischio con asset totali pari a 413 Miliardi di dollari ( in crescita dal report precedente).
Da inizio 2011 sono fallite ben 18 banche e credo che nei prossimi mesi questo numero sarà destinato a salire, e di molto. 
Per capire la gravità della situazione basta vedere i numeri degli anni precedenti:

2007:      3 banche fallite
2008:    25 banche fallite
2009:  140 banche fallite
2010:  157 banche fallite 
2011:    18 banche fallite (fino ad oggi) 

Per chi fosse interessato ecco il link con l'intera lista delle banche fallite nel 2011 e nel 2010 :


Da un punto di vista macroeconomico, l'economia americana sta dando i primi segnali di ripresa ( calo dei sussidi di disoccupazione e lieve ripresa del settore immobiliare) ma le incognite per il futuro rimangono molto elevate, in primis la questione del debito pubblico americano che molti tendono a sottovalutare in questo periodo di boom borsistico. 
Quando gli stimoli economici della Fed finiranno vedremo quale sarà la reazione dell'economia e sopratutto dei mercati azionari e delle banche americane.

1 commento:

  1. Quando gli stimoli economici della Fed finiranno vedremo quale sarà la reazione dell'economia e sopratutto dei mercati azionari e delle banche americane.

    Crollerà tutto il castello di carte !

    RispondiElimina