venerdì 25 marzo 2011

Ferrari in borsa? Forse!

Tra poche ore partirà il mondiale di Formula 1 e la Ferrari si appresta a lanciarsi in un nuovo campionato del Mondo di Formula 1. Vi chiederete cosa c'entra questo con la finanza e la borsa? 
Nulla però proprio oggi una fonte vicina all'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne  ha parlato di una possibile quotazione in borsa di Ferrari.  Secondo questa fonte Fiat starebbe esaminando l'ipotesi di quotare in Borsa Ferrari sulla base di una valutazione di 5 miliardi per l'intera azienda. Fiat possiede il 90% di Ferrari e potrebbe cedere fino al 39% della controllata mantenendo una partecipazione superiore al 51%L'Ipo di Ferrari ai prezzi indicati sarebbe molto positiva per Fiat e consentirebbe di raccogliere le risorse necessarie per salire al 51% di Chrysler. Chrysler sta procedendo con la rinegoziazione dei debiti per ripagare i prestiti pubblici, mentre rimane fiduciosa sulla possibilità di ottenere prestiti agevolati dal dipartimento Usa dell'Energia. Non a caso è di oggi la notizia del trasferimento della sede legale di Fiat negli Stati Uniti. 
A mio avviso il titolo potrebbe beneficiarne nelle prossime sedute e portarsi sui 7-7,5 euro ad azione. In mattinata infatti queste indiscrezioni hanno spinto il titolo Fiat oltre i 6,60 euro per azione. 
Per quanto riguarda il nostro indice Ftse Mib la giornata odierna non ha detto molto. Dopo 6 giorni di guadagni un leggero calo dello 0,18% a quota 21984 punti era prevedibile.  
La situazione di breve periodo rimane impostata al rialzo, tuttavia rimane ancora da scontare qualche eccesso di ipercomprato dei giorni scorsi. In caso di ribassi sarà importante monitorare quota 21950-21900 punti e successivamente i 21700 punti. Al contrario in caso di rialzi sarà possibile un ritorno sui 22100 punti ed eventualmente a 22200 punti.

1 commento:

  1. novità: sulla sede legale ancora nulla è deciso
    http://it.finance.yahoo.com/notizie/Fiat-Azienda-Ribadisce-Su-asca-1892710152.html?x=0

    RispondiElimina