mercoledì 4 maggio 2011

Terzo ribasso per milano:il Ftse mib crolla dell'1,8%

Giornata a dir poco turbolenta per le borse europee quest'oggi. A fine seduta il bilancio è stato piuttosto pesante per tutti i listini : 
Londra -1,6%
Milano -1,8%
Francoforte - 1,8%
Madrid -1%

Da un punto di vista macroeconomico i dati sono stati tutti negativi: 
Le Vendite al dettaglio nell'area euro sono scese dell'1% dal mese scorso ( nel mese precedente erano salite dello 0,3%) segnalando al mercato che la ripresa economica in Europa è anemica o nel peggiore dei casi inesistente. 
Inferiore alle attese degli analisti il dato sulla variazione occupazionale non agricola in america : sono stati creati 171 mila posti di lavoro ma il mercato si aspettava circa 200.000 posti. 
Molto deludente invece è stato l'Ism non manifatturiero crollato a quota 52,80 dai 57,30 del mese precedente. Ricordiamo che questo parametro è estremamente importante per valutare l'attività economica in america ed un valore superiore a 50 denota un'espansione economica. A mio avviso questo valore è molto preoccupante e la reazione sui mercati finanziari all'uscita di questo dato è stata emblematica. Nel giro di pochi minuti il Dow Jones è sceso di quasi 100 punti trascinando verso il basso tutte le borse europee. 
Da un punto di vista grafico la situazione per l'indice di milano si fa delicata. La chiusura sui minimi di seduta e al di sotto dei 22000 punti è un chiaro segnale di allerta. Inoltre il trend giornaliero è stato decisamente negativo e il netto aumento dei volumi scambiati segnala la forza di questo impulso ribassista.

Allargando l'orizzonte temporale di analisi si può osservare come il Ftse Mib nei giorni scorsi sia stato respinto dalla resistenza posta in area 22600-22670 punti e abbia intrapreso un nuovo trend ribassista che potrebbe proiettarlo nei prossimi giorni in area 21500 punti. L'eventuale rottura di questo livello dovrebbe riportare l'indice sui 21200 ed eventualmente sui 20800 punti. 
Al contrario qualora domani ci fosse qualche tentativo di rimbalzo le prime resistenze da monitorare saranno i 22000 punti e successivamente i 22200 punti. 



Nessun commento:

Posta un commento