giovedì 2 giugno 2011

Moody's potrebbe tagliare il rating degli Usa


L'agenzia di Rating Moody's continua a spaventare i mercati finanziari giorno dopo giorno e questa volta sono gli Usa a tremare. Infatti il rating "AAA" assegnato dall'agenzia di rating Moody's agli Stati Uniti potrebbe essere tagliato se entro le prossime settimane non si raggiungerà un accordo credibile al Congresso sulla riduzione del deficit federale. ''Un mancato accordo - avverte l'agenzia - potrebbe spingere Moody's a cambiare l'oulook sul rating AAA a negativo". 
Sempre Moody's ha inoltre avviato una revisione del rating sul credito senior e subordinato di Citigroup, Bank of America e Wells Fargo per una possibile revisione al ribasso della loro valutazione. La decisione dell'agenzia di rating è legata all'eccessiva esposizione in mutui residenziali delle tre grandi banche americane. 
ll timore di Moody's è che, se la ripresa negli Stati Uniti continuerà ad essere debole, come i recenti dati americani hanno dimostrato, il costo del credito potrebbe salire minando quindi la solidità patrimoniale dei tre istituti di credito.
Tuttavia se la situazione dovesse peggiorare, un salvataggio statale tipo 2008 non sarebbe possibile in base alla legge Dodd Frank (la riforma finanziaria dell'amministrazione Obama). 
A questo punto tutte le banche europee ed americane dovrebbero ricorrere ai ripari raccogliendo riserve di capitali per far fronte ad eventuali svalutazioni immobiliari. 
Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni ma i nuvoloni all'orizzonte sembrano davvero minacciosi....

Nessun commento:

Posta un commento