mercoledì 13 luglio 2011

Arriva la rimodulazione dell'imposta bollo conto titoli

Dopo le critiche dei giorni scorsi sulla manovra fiscale del governo e sopratutto sulla folle imposta sul conto titoli di cui parlavo in questo articolo (http://thebesttrader.blogspot.com/2011/07/laumento-del-bollo-sui-conti-titoli.html) qualcosa fortunatamente è cambiato.

Secondo il pacchetto di modifiche che dovrebbe essere approvato nei prossimi giorni, l'imposta sul conto titoli sarà di 34,2 euro per importi inferiori ai 50mila euro; 
70 euro per importi pari o superiori a 50mila euro e inferiori a 150mila euro;
240 euro per importi pari o superiori a 150mila euro e inferiori a 500mila euro; 
680 euro per importi pari o superiori a 500mila euro

A partire dal 2013 l'imposta con periodicità annuale sarà di:
230 euro per importi pari o superiori a 50mila euro e inferiori a 150mila euro;
780 euro per importi pari o superiori a 150mila euro e inferiori a 500mila euro; 
1.100 euro per importi pari o superiori a 500mila euro.

A mio avviso tali valori, seppur elevati, sono indubbiamente più accettabili rispetto a quelli proposti inizialmente e non dovrebbero provocare eccessive differenze tra i piccoli e i grandi risparmiatori. Oltretutto, questi ultimi, per pagare meno tasse potrebbero decidere di aprire più conti correnti ma verrebbero comunque tassati in qualche maniera, vista la progressività delle imposte. 

Circa 22 Milioni di conti titoli Italiani subiranno questa imposta, ma tale manovra produrrà un gettito fiscale di circa 897 milioni di euro annui per i primi due anni e di circa 2,525 miliardi di euro per gli anni a partire dal 2013.



Nessun commento:

Posta un commento